Tour Citta Imperiali e Deserto 11 Giorni

Itinerario:

Giorno 1:  Aeroporto di Marrakech

Accoglienza all’aeroporto al vostro arrivo dall’Italia e trasferimento in riad. Opportunità di avere un primo contatto con la famosa piazza Jamaa el Fna. Cena libera e pernottamento in Riad.

Giorno 2 : Marrakech » Essaouira 

Dopo la colazione Partenza per Essaouira. Dopo circa 3 ore, si raggiunge il vecchio porto di Mogador, costruito dai portoghesi in una stretta penisola con una mezzaluna enorme di sabbia fine. Perfettamente protetto dalle imponenti mura del palazzo del XVIII secolo francese, la città è in gran parte pedonale ed è divisa in diversi quartieri di progettazione in una griglia. Dalla cima della Skala si può vedere la porta colorata di pesca, le fortezze e le armi spagnole. Essaouira è anche famosa per il suo artigianato, oggetti pregiati in particolare di legno (il vostro) intervallate da legno di limone, ebano, madreperla o d’argento o di fili di rame. Se vi piace il pesce, potrete gustare un pasto nel porto. Cena e pernottamento Riad.

Giorno 3: Essaouira » Casablanca » Rabat 

Oggi la nostra destinazione è Rabat, la capitale del Marocco. La raggiungiamo passando per la grande capitale commerciale, Casablanca, dove è prevista la visita dall’esterno alla moschea Hassan II (questa Moschea è una delle poche in Marocco aperte ai non musulmani in alcuni orari). Continueremo il nostro viaggio verso Rabat dove arriveremo nel pomeriggio: tempo libero. Cena e pernottamento in Riad. 

Giorno 4 : Rabat » Meknes

Dopo la colazione visita alla città di Rabat la capitale amministrativa del paese, visita alla torre Hassan, La vecchia città (la medina di Rabat). Dopo si ripartirà per Meknès, arrivò dopo 2 ore di strada e iniziamo la visita della citta con la guida del posto. La famosa piazza El-Hedim, il Mausoleo del grande fondatore della dinastia Alaouita Moulay Ismail, il grande bacino di Heri-suani.. Cena e pernottamento in Riad

Giorno 5 :  Mèkéns »  Volubilis » Chefchaouen

Dopo la nostra colazione ci spostiamo di pochi km per vedere le rovine della città romana Volubilis, poi proseguendo verso Chefchaouen, incastonata tra le montagne della catena del Rif. La piccola cittadina, chiamata anche la “perla blu”, venne fondata nel XV secolo dai rifugiati ebrei e musulmani che fuggivano dalla Reconquista spagnola. Negli anni 20, dopo che gli Spagnoli sconfissero il movimento di resistenza locale, i visitatori in città furono sorpresi nello scoprire che gli ebrei di Chefchaouen parlavano ancora un dialetto simile al castigliano medievale. La città seppur piccola ospita comunque luoghi degni di nota: la piazza Outa Hamman, la grande Moschea del XVI secolo, la kasbah, il museo dell’Etnografia che racconta la storia della cittadina, il quartiere al Andalus, dove si insediarono i primi rifugiati quando arrivarono. La tipica colorazione azzurra di mura e stradine risale agli anni ’30, al fine di proteggere le case dal malocchio e dalle zanzare. Arrivo in città dopo 3 ore circa di viaggio. Pomeriggio libero dedicato alla visita della città, caratterizzata dalle sue vie azzurre e bianche, dalle botteghe degli artigiani e dai locali con terrazza che offrono belle panoramiche sul Rif e sulla città. Cena e pernottamento in Riad.

Giorno 6 :  Chefchaouen  »  Fez

Dopo colazione in Riad partenza per Fes, Arrivo in città dopo 3 ore circa di viaggio, incontrerete la vostra guida per un tour guidato della medina, uno dei più grandi del mondo in città murata. Potrete esplorare le strette stradine con case locali, siti storici e oggetti artigianali del Marocco. Una visita al Palazzo dei Re, le concerie e vasai sono solo in alcuni punti esperienza. A pranzo potrete mangiare nel ristorante tradizionale nel cuore della medina. Dopo il pranzo si proseguirà con il tour nella medina. Cena e pernottamento in Riad.

Giorno 7: Fes  »  Ifran  »  Midelt  »  La Valle del Ziz  » Deserto Merzouga

Dopo la colazione si partirà per Ifrane, eccezionale sito a 1650 m , soprannominato la ‘’Svizzera del Marocco’’ dove potrete ammirare le cicogne che nidificano sui tetti delle case. Dopo si farà una passeggiata ad Ifrane e in seguitosi partirà in direzione di Merzouga, nel deserto del Sahara. Il primo borgo che incontreremo lungo la strada è Azrou, di origine berbera, situato nel cuore di un parco naturale di 53.000 ettari su un altopiano calcareo delimitato da foreste di cedri e lecci, in mezzo ad antichi vulcani. Azrou è molto famosa anche per la presenza di tantissime scimmie nella foresta che la circonda. Si prenderà poi la strada che si arrampica sul Medio Atlante fino al passo dello Zad e alla cittadina di Midelt a 1488 m di altitudine. Midelt non è un luogo particolarmente turistico ma famoso dal punto di vista geologico con strutture cristalline coloratissime e strabilianti.Qui si potrà fare una sosta per il pranzo. Da Midelt la strada prosegue attraverso le bellissime gole del Ziz fino ad arrivare ad Er-Rachidia, nella provincia del sud. Si arriva quindi a Rissani, la porta del deserto e da qui a Merzouga Arrivo nel pomeriggio, dopo una pausa prenderemo le cammelli per andare in deserto sarà una notte magica con il cielo limpido e le stelle che brillano con intensità. Se saremo fortunati riusciremo anche a vedere la Via Lattea. Per la prima notte è prevista una bellissima cena tipica intorno al fuoco con una festa al ritmo dei tamburi, cantando le canzoni dei berberi, dei Tuareg e delle popolazioni del sud del Marocco.(la notte nel Deserto in accampamento Tendato).

Giorno 8 : Deserto Merzouga  » Rissani » Gole del Todra  »  Valle del Dades

Sveglia presto al mattino per vedere l’alba e i diversi colori delle dune rispetto a quelli del tramonto. Rientreremo poi all’albergo sempre a dorso di Cammello, riprenderemo la Macchina e partiamo verso Rissani, era un tempo la capitale economica del Marocco e il centro delle carovane in partenza per il deserto. Visiteremo poi le Kasba di questa cittadina.Si prenderà la strada per le gole del Todra, dove è stato girato il film Lawrence d’Arabia, tra le più belle del Marocco meridionale. Qui si farà anche la sosta per il pranzo e da qui verso Boumalne Dades da dove inizia l’omonima valle lunga 25 km che arriva fino alle gole, dove faremo una passeggiata in mezzo alla rigogliosa e verdeggiante vegetazione in contrasto con la roccia rossa circostante,e dove le costruzioni in pisé assumono lo stesso colore delle rocce. Lungo questa valle è tutto un succedersi di ksour, nel cuore di campi coltivati e frutteti.Da qui si prosegue ancora fino alle valle delle rose Qui ci fermeremo per passare la notte in albergo. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 9: Valle del dades » Skoura » Ouarzazate » Kasbah Ait Ben Haddou » Marrakech

Dopo la colazione si prosegue per la valle delle rose, facendo la strada delle 1000 kasba, le costruzioni tipiche del sud del Marocco. Si farà una sosta nella città principale di questa valle, El-Kalaa M’Gouna, famosa appunto per la fioritura di questo fiore da cui si ottengono molti prodotti per la cura del corpo. Si visiterà anche un laboratorio per l’estrazione di questa preziosa essenza. Da qui ci dirigiamo verso Skoura per visitare le kasba di questa zona e fare una sosta per il pranzo. Da qui si andrà ad Ouarzazate per una visitare gli studi cinematografici più grandi e famosi di tutta l’Africa, gli Atlas Studios, dove sono stati girati film come il Gladiatore e poi la kasbah di Taourirt sempre ad Ouarzazate. Proseguiremo poi per la kasbah di Ait Benhaddou. Qui potrete visitare questa famosa kasbah, dichiarata patrimonio mondiale dall’UNESCO e che è stata scenario delle riprese di film come Il Gladiatore, Babel, Lawrence d’Arabia, Il Legionario, Il the nel deserto e molti altri , e dopo si parte a la kasbah di Ait Ben Haddou visita questa kasbah . dopo si passa per il villaggio di Merzgane e per il villaggio d’Ighrem, pranzo sul posto e poi si continua verso Marrakech attraverso la strada asfaltata , arrivo a Marrakech cena libera e pernottamento in Riad.

Giorno 10 : Marrakech  »   Giornata intera

Dopo la colazione visita la città di Marrakech. Di maggior interesse la parte vecchia della città con la sua Medina, i suoi principali palazzi storici: la Medersa Alì Ben Youssef, il palazzo El-Badi, il souk coperto dove possiamo ammirare ogni forma di artigianato, tessile, del ferro battuto, la colorazione di lane, la lavorazione del legno, delle pelli, ceramica, argento… La grande Piazza Jemaa el-Fna palcoscenico all’aperto dove si svolgono in ogni momento della giornata piccoli intrattenimenti e curiosità varie……. la Moschea koutoubia, i Giardini Majorelle, piccola oasi di piante coltivate con estrema cura, al suo interno si può visitare il museo permanente di cultura berbera. Cena libera e pernottamento in Riad.

Giorno 11 : Marrakech Visita  »  Aeroporto

Colazione in Riad e tempo libero fino all’ora di partenza per l’aeroporto.

Per i maggiori dettagli, prezzi e servizi inclusi o altre chiarimenti e modifiche che volete fare, non esitate a contattarci. Siamo a vostra disposizione

    × Whatsapp