Tour Berbero 5 giorni da Marrakech Kasbah e Deserto

Giorno 1: Marrakech – Kasbah Telouet – Ait Ben Haddou – Agdz

Verremo a prendervi dopo la vostra colazione, presso l’hotel o il riad dove alloggerete a Marrakech.
Partiremo per l’Alto Atlante attraversando il porto di Tizi N’Tichka con piccole soste per godere delle viste panoramiche.
Si volete possiamo fare la visita alla Cooperativa di olio di argan, dove scopriremo il processo di realizzazione e piegheremo gli innumerevoli benefici che ha per il corpo umano, sia di uso interno che esterno.
Continueremo a sud verso Telouet, dove visiteremo, a 1650 metri di altitudine, la kasbah del Pacha Glaoui, abbandonata ancora nel 1956.
I Glaoui furono i signori dell’Atlante e Pacha di Marrakech fino all’indipendenza del Marocco.
In seguito attraverseremo la valle di Ounila he ci porterà allo Ksar di Ait Ben Haddou, dove visiteremo la sua kasbah (dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO).
In questo scenario spettacolare sono stati girati film di tale popolarità come “Il gladiatore” e “Il gioiello del Nilo”.
Qui pranzeremo nel villaggio e proseguiremo verso Agdz, passando per l’Anti Alante.
Nel pomeriggio arriveremo al villaggio, dove ceneremo e alloggeremo in un Riad situato nella valle del Draa.

Giorno 2: Agdz – Valle del Draa – Kasbah Tamnougalt – Alnif – Erg Chebbi

Dopo colazione partiremo ed entreremo nella valle del Draa, dove spicca uno dei fiumi più lunghi del Marocco, l’Uadi Draa.
Ci fermeremo a contemplare le deliziose kasbah di fango e i villaggi berberi che punteggiano l’intero percorso.
Ci fermeremo, anche, a visitare la kasbah Tamnougalt, una guarnigione dell’era saadiana.
Il suo ruolo politico ed economico iniziò con l’arrivo della caduta di Taleb El Hassan, che fu fatta cadere dal sultano nel diciottesimo secolo.
Quindi continueremo il nostro cammino verso Alnif dove pranzeremo.
A metà pomeriggio, arriveremo alle impressionanti dune di Merzouga, dove avremo un tè di benvenuto mentre riposiamo un po’ dal viaggio.
Lasceremo i bagagli nel rifugio e porteremo con noi solo ciò di cui avremo bisogno nel deserto.
Partiremo in una carovana di dromedari per per circa un’ora che ci porterà ai piedi della Grande Duna del deserto dell’Erg Chebbi, sulla nostra passeggiata saremo circondati dallo splendido tramonto del deserto. Ceneremo al campo e trascorreremo la notte in un haima (tenda) nel cuore del deserto sotto la sua spettacolare coltre di stelle.

Giorno 3: Erg Chebbi – Oasi Tissardmin – Nomade – Khamlia – Merzouga

Ci sveglieremo prima dell’alba per ammirare la nascita del sole dalle dune del deserto di Erg Chebbi.
Ritorneremo al lodge, con i nostri dromedari, dove potremo fare una doccia e fare colazione.
Con un veicolo 4×4 circonderemo l’Erg Chebbi, una distesa di deserto di sabbia dove si trova la Grande Duna del Marocco, alta più di 150 metri.
Ci collegheremo con una parte del percorso seguito dalla vecchia Parigi-Dakar, mentre osserveremo le montagne che confinano con l’Algeria sullo sfondo.
Ci fermeremo all’oasi di Tissardmin e proseguiremo verso un insediamento, dove conosceremo alcuni segreti della sua vita e dei costumi della vita nomade.
Più tardi faremo una sosta in un punto con una vista panoramica mozzafiato dove contempleremo l’intera Erg Chebbi nel suo insieme. Ci fermeremo, poi, a Khamlia, un villaggio originario del Mali, dove ci rilasseremo con un tè mentre ci godiamo un piccolo concerto di musica gnawa.
Ritorneremo poi al lodge di Merzouga, dove dopo pranzo avremo il pomeriggio libero per scalare le dune e goderci un tramonto impressionante. Cena e pernottamento in Hotel.

Giorno 4: Merzouga – Rissani – Erfoud – Gole del Todra – Gole del Dades

Dopo la colazione, partiremo per Rissani, situato in un imponente palmeto nel centro di Tafilalet, nelle valli di Ziz e Rheris.
È un centro agricolo che produce principalmente frutta e datteri. Precedentemente chiamato Sijilmassa, era una base importante per le vecchie carovane che attraversavano il Sahara verso Timbuktu.
All’ingresso possiamo vedere le rovine di Adobe di questa città fondata nel 17° secolo.
Gli Almoravidi lo presero nel 1055, prima della cattura di Marrakech, che avrebbe avviato la dinastia che ha governato il Marocco fino al 1144. Attualmente è ancora un luogo di incontro e di rifornimento dell’area e luogo di nascita dell’attuale dinastia Alaoui.
Noi potremo visitare la tomba del suo fondatore Moulay el Cherif.
Infine potremo anche visitare il souk (mercato locale) con l’opportunità di vedere dove si radunano gli asini.
Proseguiremo, poi, verso Erfoud, dove visiteremo una fabbrica di marmo fossilizzato, una delle sue ricchezze naturali.
Continueremo verso i palmeti di Touroug e Tinjdad. Raggiungeremo uno dei punti di forza del sud marocchino: le Gole del Todra.
Il canale di Uadi Todra ha formato una gola di pareti verticali di proporzioni enormi e di grande bellezza.
Questa gola è un paradiso naturale per gli scalatori e un posto unico. Ci godremo la sua maestosità con una piacevole passeggiata tra le pareti.
Nel pomeriggio, invece, proseguiremo nella valle del Dades attraversando Boumaine. Arriveremo alle Gole del Dades, dove ceneremo e resteremo per la notte.

Giorno 5: Gole del Dades – Valle delle Rose – Kasbah Amerhidil – Kasbah Taourirt – Marrakech

Dopo la colazione tra la Gole del Dades, attraverseremo una strada costellata di kasbah, tutte diverse. Sulla rotta delle Mille Kasbah andremo alla Valle delle Rose. Nel grande palmeto do Skoura visiteremo l’antica residenza del Glaoui o Pasha di Marrakech, la Kasbah di Taourirt.
Attraverseremo di nuovo il passo di montagna Tizi N’Tichka e godremo delle viste spettacolari che offre. In fine arriveremo a Marrakech verso metà pomeriggio, dopo il trasferimento all’alloggio i nostri servizi termineranno.

Per i maggiori dettagli, prezzi e servizi inclusi o altre chiarimenti e modifiche che volete fare, non esitate a contattarci. Siamo a vostra disposizione

× Whatsapp